CENTRO STORICO

Corrisponde alla città di fondazione, fondata nel 1932.

Ospita i principali monumenti della città, ha forma ottagonale ed è circondato da sette viali, comunemente indicati come la circonvallazione (Viale Vittorio Veneto, Viale Alfonso La Marmora, Viale XXI Aprile, Viale dello Statuto, Viale XXIV Maggio e Viale XVIII Dicembre).

Zona di prestigio, dall'importante valore storico per l'architettura razionalista, ospita numerosi negozi, attività culturali, uffici, pub e locali.

NICOLOSI

Quartiere Popolare.

Sorto negli anni quaranta sulla spinta delle politiche abitative del regime fascista, prende il nome dall'architetto Giuseppe Nicolosi che realizzò il progetto. Caratterizzato da palazzine allineate, passaggi pedonali, ampia presenza di alberi e verde.

Le case conservano ancora le scritte e le vestigia del regime che le realizzò. Sorge a nord della circonvallazione, lungo Via Emanuele Filiberto e Via Villafranca.

Le sue vie portano il nome delle battaglie risorgimentali e oggi è caratterizzato dalla vivace presenza di stranieri che lo rendono la zona più multietnica di Latina.

PICCARELLO-PIAZZA MORO

Periferia sud della città.

Prende il nome dal toponimo del luogo prima della bonifica ma viene indicato talvolta anche il nome della piazza principale dedicata ad Aldo Moro. Oggi è una zona residenziale-popolare, sviluppatosi in generale lungo Via Don Carlo Torello (primo parroco di Latina) e la statale 156 che unisce la città a Frosinone.

Ospita il convento delle Clarisse, quello dei frati Cappuccini e la chiesa di San Francesco d'Assisi.

Le vie del quartiere sono dedicate ad antiche popolazioni.

PANTANACCIO

Quartiere popolare alla periferia nord di Latina.

Sito alla destra di via Epitaffio, importante arteria di collegamento con la Statale Appia. È un'area di recente espansione urbanistica che sorge su un'area un tempo agricola.

Le vie del quartiere sono dedicate ai pianeti ed alle stelle. Il nome deriva dall'antica presenza di un pantano nel luogo.

GIONCHETTO

Quartiere Residenziale alla periferia nord-est.

Sito alla sinistra di via Epitaffio, il cui nome rimanda ad un toponimo presente già prima della bonifica.

Il quartiere, sorto negli anni settanta ed interessato dagli anni duemila da un forte sviluppo edilizio, ha dedicato le sue strade alle principali montagne italiane.

QUARTIERE EUROPA

Il quartiere è una zona residenziale-commerciale che sorge a nord del centro.

È attraversato da ampi viali ed è caratterizzato dalla presenza di villette e palazzi. Ospita il centro direzionale cittadino, con il grattacielo della Torre Pontina, la chiesa di San Carlo Borromeo, il cimitero, e diversi istituti scolastici.

Le vie del quartiere sono dedicate a città europee (da cui il nome "Quartiere Europa") ed ai fiumi d'Italia.

SANTA RITA O QUARTIERE ITALIA

Prende il nome dalla chiesa di Santa Rita.

Sorge fra il quartiere di Persicara e il centro storico. Ospita aree verdi, campi sportivi ed il liceo scientifico Giovanni Battista Grassi, accanto al quale sorge il planetario Livio Gratton.

Le vie del quartiere sono dedicate a vittime del terrorismo oppure a città italiane antiche e contemporanee.

RIONE GORETTI

Il primo quartiere a nascere fuori dalla circonvallazione, negli anni cinquanta.

Sorge fra il centro e l'area delle Autolinee, è caratterizzato dalla presenza di palazzi e strette vie.

Al centro del quartiere si trova la chiesa di santa Maria Goretti, patrona della città, da cui viene il nome del quartiere.

RIONE PRAMPOLINI

Dedicato a Natale Prampolini.

Fu uno dei primi ad essere costruito, subito dopo la fondazione. Ospita l'Ospedale Santa Maria Goretti, le carceri e la Clinica San Marco.

RIONE ISONZO

Quartiere Residenziale.

Sorto negli anni settanta, deve il nome alla direttrice su cui sorse, Via Isonzo. Vi si trovano alti palazzi di abitazioni ed uffici, svariati negozi e dei centri commerciali. Punti di rilievo sono la Cattedrale ed i giardini di Piazza Paolo VI ed il Piazzale della Fiera, che periodicamente ospita eventi e mercati.

Le vie del quartiere sono dedicate a scrittori ed ai comuni della provincia di Latina.

VILLAGGIO TRIESTE O RIONE FREZZOTTI

Ufficialmente si chiama Rione Frezzotti.

Deve il suo nome al fatto che sorse per ospitare gli sfollati della Venezia Giulia (anche se ufficialmente si chiama Rione Frezzotti, in memoria di Oriolo Frezzotti, architetto che fu fra i progettisti di Latina), ed oggi è una tranquilla zona residenziale.

Ospita gli edifici della cittadella giudiziaria (Tribunale e Procura della Repubblica). Le sue vie sono dedicate a condottieri, statisti ed autori dell'antichità romana.

Gli abitanti sono scherzosamente denominati "Villaggini"..

CAMPO BOARIO

Quartiere Popolare.

Si raccoglie intorno ai giardinetti di Piazza Enrico Berlinguer, fra le Autolinee e il quartiere Gionchetto, a nord est del centro. Deve il suo nome al fatto che, al tempo della fondazione, qui sorgeva un mercato agricolo.

Le vie del quartiere sono dedicate a condottieri romani.

QUARTIERE CUCCHIARELLI O LOTTIZZAZIONE AGORA

Quartiere Residenziale.

Quartiere sorto in direzione del mare, zona "in" della città per la presenza di villette a schiera, ampi viali alberati, centri commerciali di prestigio. Cuore del quartiere è la chiesa di Santa Domitilla.

Le vie del quartiere sono dedicate alle regioni italiane oppure a pittori ed artisti del '900.

NUOVA LATINA (EX Q4) NASCOSA (EX Q5)

Quartieri Popolari.

Sono due quartieri molto popolosi (circa 20 000 abitanti) sorti a partire dagli anni ottanta, oltre la via Pontina.

Caratterizzati da edifici moderni, ingegnose invenzioni urbanistiche (come i viali circolari) e numerose aree verdi.

Punto di collegamento dei due quartieri è il grande Parco Farroupilha, realizzato a partire dal 2009.

Le vie dei due quartieri sono dedicate a musicisti e compositori.

Proin rhoncus semper sem nec aliquet. Aenean lacinia bibendum nulla sed consectetur mattis consectetur purus sit amet.